NUR 06 99 500

Seguici su:

NUR - Numero Unico Regionale 06 99 500

Cerca

SILD - Servizio Inserimento Lavoro Disabilità

La Regione Lazio riconosce il diritto al lavoro dei cittadini con diverse abilità e ne promuove l’inserimento e l’integrazione lavorativa attraverso servizi di sostegno e di collocamento mirato. A tal proposito è stato predisposto un apposito Servizio Inserimento Lavoro Disabili - SILD.

Per “collocamento mirato” si intende quella serie di strumenti tecnici e di supporto che permettono di valutare adeguatamente le persone con disabilità nelle loro capacità lavorative e di inserirle nel posto adatto. Il SILD gestisce inoltre gli elenchi di cui alla Legge 68/99.

La legge 68/99 prevede che i datori di lavoro, pubblici e privati, siano tenuti ad avere alle loro dipendenze lavoratori diversamente abili, appartenenti alle categorie indicate dall’articolo 1 della legge stessa, nella seguente misura:

  • sette per cento dei lavoratori occupati, se occupano più di 50 dipendenti;
  • due lavoratori, se occupano da 36 a 50 dipendenti;
  • un lavoratore, se occupano da 15 a 35 dipendenti.
     

Che cos’è

La verifica di ottemperanza è un’istanza che le stazioni appaltanti richiedono al SILD al fine di verificare le dichiarazioni rese da un operatore economico rispetto alle norme che disciplinano il diritto al lavoro dei disabili. 

Le stazioni appaltanti dovranno presentare le istanze di verifica ex art. 71 del D.P.R. n. 445/2000  ed  ex art. 80,  comma  5,  lett. i) del D.  Lgs.  n.  50/2016 e, in   particolare, di controllo sulla veridicità della dichiarazione  sostitutiva  ex art.  17  della  Legge  n. 68/99 ss.mm.ii.,   resa   ai   sensi   degli   artt.   46   e   47   del   D.P.R.   n. 445/2000,   formulata   dall’operatore  economico partecipante alla procedura  di  gara ad  evidenza  pubblica  o  affidatario   diretto   di   contratti   pubblici   di   lavori,   servizi   e forniture,   relativa all’ottemperanza agli obblighi della Legge n. 68/99ss.mm.ii.

Come funziona

Le istanze di verifica dovranno essere presentate secondo la seguente ripartizione territoriale: 

  • Per le Aziende con sede legale nell’ambito territoriale delle province di Rieti e Viterbo all’indirizzo PEC: sildcpinord@regione.lazio.legalmail.it
  • Per le Aziende con sede legale nell’ambito territoriale della provincia di Roma all’indirizzo PEC: verificheottemperanza.sildcentro@regione.lazio.legalmail.it
  • Per le Aziende  con  sede  legale  nell’ambito  territoriale  delle  province  di Frosinone e Latina all’indirizzo PEC: areacpisud@regione.lazio.legalmail.it

specificando nell’oggetto della PEC la denominazione dell’operatore economico da verificare.

Ciascuna PEC potrà contenere solo una  richiesta  di  verifica  di  ottemperanza  per  un singolo  operatore economico,  poiché  altrimenti  il  sistema  di  protocollazione  non consente la tracciabilità delle diverse istanze.

L’esito della verifica sarà trasmesso all’indirizzo PEC da cui proviene l’istanza Il modello deve essere compilato in ogni parte.

Allegati

Che cos’è

Il Prospetto informativo è una dichiarazione che le aziende con 15 o più dipendenti costituenti base di computo devono presentare al Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, indicando la propria situazione occupazionale rispetto agli obblighi di assunzione di personale disabile e/o appartenente alle altre categorie protette, unitamente ai posti di lavoro e alle mansioni disponibili, come previsto dalla Legge 12 marzo 1999, n. 68.

Come funziona

La Legge 6 agosto 2008 n. 133 art. 40, co. 4, ha introdotto l’obbligo di trasmissione esclusivamente per via telematica del Prospetto Informativo Aziendale, con il quale i datori di lavoro, pubblici e privati (che occupano almeno 15 dipendenti), comunicano ai servizi competenti entro il 31 gennaio la loro situazione occupazionale, riferita al 31 dicembre dell’anno precedente, ai fini dei successivi adempimenti di legge.

Il Prospetto non deve essere inviato tutti gli anni ma solo qualora, rispetto all’ultimo invio, vi siano stati cambiamenti nella situazione occupazionale tali da modificare l’obbligo o da incidere sul computo della quota di riserva.


Area Lazio Nord

Area Lazio Centro

Area Lazio Sud

 

Informazioni utili sui prospetti informativi inviati sul sito del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali

Nell’utilizzo del sistema, bisogna tenere presente alcune considerazioni:

  • la situazione occupazionale riportata rispecchia quanto dichiarato dai datori di lavoro pubblici e privati al 31 Dicembre, per cui non è aggiornata e corretta rispetto alle variazioni eventualmente intervenute nel corso dell’anno successivo;
  • le aziende che, rispetto all’ultimo prospetto inviato, non hanno subito variazioni nell’organico, tali da modificare l’obbligo o da incidere sul computo della quota di riserva di cui alla Legge 68/99, non sono tenute all’invio del prospetto informativo (art. 9, co. 6 Legge 68/99 s.m.i.), pertanto potrebbero non essere presenti nell’elenco pubblicato;
  • la scrivente Amministrazione non risponde della eventuale incompletezza dell’elenco e dei dati in esso contenuti nonché di possibili errori nel calcolo della quota d’obbligo di cui alla legge 68/99, in quanto il servizio informatico presso il quale i datori di lavoro obbligati inviano i prospetti informativi è messo a disposizione, in via sussidiaria rispetto alla Regione Lazio, dal Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, attraverso un software gestito e sviluppato da quest’ultimo.

 

I nostri portali di utilità

collegamento al sito salutelazio.it

Portale del sistema sanitario regionale

collegamento al sito visitlazio.com

Visitlazio.com - Portale del turismo

collegamento al sito parchilazio.it

Il portale delle Aree Protette del Lazio

Agenzia Regionale Protezione Civile

Il portale dell'Agenzia Regionale Protezione Civile

collegamento al sito lazioeuropa.it

Il portale dei finanziamenti regionali ed europei

Geoportale: Sistema Informativo Territoriale Regionale

Sistema Informativo Territoriale Regionale