NUR 06 99 500

Seguici su:

NUR - Numero Unico Regionale 06 99 500

Cerca

Rimborso quota regionale oblazione (DL 269/2003)

Il Decreto Legge n. 269/2003, convertito con modificazioni dalla Legge n. 326/2003, ha disciplinato la concessione in sanatoria degli abusi edilizi prevedendo che, nei casi consentiti, l’abuso potesse essere sanato previa domanda e versamento di una somma di denaro a titolo di oblazione calcolata in via presuntiva in conformità alle tabelle allegate alla legge. 
Con Legge Regionale n. 12/2004, “Disposizioni in materia di illeciti edilizi”, la Regione Lazio, conformemente all’art 32 del Decreto Legge n. 269/2003, ha previsto un incremento dell'oblazione inerente le opere abusive oggetto di sanatoria nella misura del 10%; tale maggiorazione doveva essere versata direttamente alla Regione al momento della presentazione della domanda di condono il cui termine di scadenza era fissato al 10/12/2004.
Successivamente al rilascio o al diniego del titolo in sanatoria o in caso di rinuncia al condono, i cittadini possono richiedere il rimborso delle somme di spettanza regionale versate per errore o in eccedenza.

Modalità di presentazione della domanda
La domanda di rimborso deve essere indirizzata alla Direzione per le Politiche Abitative e la Pianificazione Territoriale, Paesaggistica e Urbanistica e deve essere presentata preferibilmente a mezzo PEC all’indirizzo territorio@regione.lazio.legalmail.it tramite la modulistica disponibile in formato pdf su questa pagina web.

La domanda di rimborso presentata a mezzo Pec può essere:

  • sottoscritta con firma digitale;
  • sottoscritta con firma autografa e acquisita digitalmente, in conformità alla normativa di cui al Decreto Legislativo n. 82/2005 (Codice dell’Amministrazione Digitale – CAD).

Qualora non fosse possibile presentare l’istanza in modalità digitale, si fa presente che l’indirizzo degli uffici è via di Campo Romano n. 65, 00173 - Roma.

Termini del procedimento

Il termine per la conclusione del procedimento è di 30 giorni dal ricevimento della domanda.
In caso di accoglimento dell’istanza, il procedimento si conclude con l’adozione del provvedimento di liquidazione delle somme da rimborsare, a seguito del quale la struttura competente della Direzione Regionale Bilancio, Governo Societario, Demanio e patrimonio provvede all’erogazione delle somme stesse.
Qualora l’Amministrazione richieda all’interessato eventuale documentazione mancante, il termine è sospeso fino all’acquisizione della documentazione stessa.
Il termine è altresì sospeso fino all’acquisizione d’ufficio di idonea documentazione attestante il riconoscimento del diritto dell’interessato alla restituzione della somma versata a titolo di oblazione da parte dell’organo statale competente.

Informativa sul trattamento dei dati personali
Con la presentazione della domanda, il richiedente deve attestare di aver preso visione dell’informativa sul trattamento dei dati personali.

Allegati

I nostri portali di utilità

collegamento al sito salutelazio.it

Portale del sistema sanitario regionale

collegamento al sito visitlazio.com

Visitlazio.com - Portale del turismo

collegamento al sito parchilazio.it

Il portale delle Aree Protette del Lazio

Agenzia Regionale Protezione Civile

Il portale dell'Agenzia Regionale Protezione Civile

collegamento al sito lazioeuropa.it

Il portale dei finanziamenti regionali ed europei

Geoportale: Sistema Informativo Territoriale Regionale

Il portale del Sistema Informativo Territoriale Regionale